canzonie

Le canzoni del momento sono spesso brani di una costruzione musicale semplice, quasi banale e più sono semplici e orecchiabili, più hanno possibilità di diventare tormentoni. 

Cosa vuol dire Canzonie?

Canzonie è un termine che non esiste nel vocabolario italiano, ma che rappresenta una crasi tra le parole "canzoni" e "storie". Ci piace allora pensare che la musica possa essere qualcosa di più e di meglio di un tormentone estivo, costruito su un giro musicale scontato e sempre uguale. Ci piace ricordare le canzoni del passato, non troppo remoto, in cui l'obiettivo principale era raccontare una storia. Penso a brani storici di De Andrè come Bocca di rosa, o Il vecchio e il bambino di Guccini o ancora Samarcanda di Vecchioni. Non a caso tutti esempi di un cantautorato di cui oggi si sente molto la mancanza.

Allora non ci resta che attendere che tornino i tempi in cui accendendo la radio possiamo sentire delle vere "canzonie".

Altri articoli della stessa categoria

  • In arrivo nelle sale Bohemian Rhapsody versione “karaoke”

    Bohemian Rhapsody, il biopic musicale sulla storia di Freddie Mercury, non smette di conquistare successi ed è recente l'annuncio dell’arrivo nelle sale di tutto il mondo di una speciale versione “karaoke”.

  • Il cinquantennale del festival di Woodstock

    Nell’agosto del 1969 circa 400mila spettatori affollarono i campi nei pressi di Bethel, New York, per un avvenimento che ha segnato un’intera epoca e l’immaginario di generazioni: la Fiera della Musica e delle Arti di Woodstock.

  • I personaggi musicali più twittati nel 2018

    Dopo la classifica dei video musicali più visti nel corso del 2018 su Youtube di cui abbiamo avuto modo di parlare in un precedente post, esce in questi giorni un'altra classifica che indica quali sono i personaggi musicali che ricorrono maggiormente nelle discussioni su un'altra popolarissima piattaforma web ovvero Twitter.

  • Il “Club 27” in mostra a Bologna

    Parliamo del cosiddetto “Club 27”, un gruppo di artisti che una fortunata espressione giornalistica mette insieme, accomunati dalla prematura morte al compimento del ventisettesimo anno di età.