I vincitori delle Targhe Tenco 2019

i vincitori delle Targhe Tenco 2019

VINICIO CAPOSSELA, DANIELE SILVESTRI, ENZO GRAGNANIELLO, ALESSIO LEGA, FULMINACCI e l’album a progetto ADORIZA “VIAGGIO IN ITALIA. CANTANDO LE NOSTRE RADICI” sono i vincitori delle Targhe Tenco 2019, il riconoscimento assegnato dal 1984 ai migliori dischi italiani di canzone d’autore usciti nel corso dell’anno trascorso.

Gli artisti e i progetti discografici sono stati votati dalla più ampia giuria in Italia composta da giornalisti e critici musicali.

 

Il cantautore e polistrumentista VINICIO CAPOSSELA con l’album BALLATE PER UOMINI E BESTIE (etichetta La Cùpa / Warner Music Italy) si aggiudica la Targa Tenco per il Disco in assoluto. Gli altri finalisti erano, in ordine alfabetico, Francesco Di Giacomo (La parte mancante); Patrizia Laquidara (C’è qui qualcosa che ti riguarda); Nada (È un momento difficile, tesoro); Pacifico (Bastasse il Cielo).

 

DANIELE SILVESTRI FEAT. RANCORE E MANUEL AGNELLI con la canzone ArgentoVivo (etichetta Sony Music) è il vincitore della Targa per la Miglior Canzone, che, ricordiamo, va agli autori dei brani e non agli interpreti. A contendersi il primo posto: Ernesto Bassignano (Il mestiere di vivere); Motta (Dov’è l’Italia); Nada (È un momento difficile, tesoro); Gianmaria Testa (Povero tempo nostro).

 

Per la sezione Opera Prima la vittoria è andata a FULMINACCI con LA VITA VERAMENTE (etichetta Maciste Dischi). Facevano parte delle nomination: Sasà Calabrese (Conserve); Alessandro Centolanza e Gli Splendidi (Il giorno, poi la notte); Marta De Lluvia (Grano); Giulia Mei (Diventeremo adulti); Sale (L’innocenza dentro me).

Per la targa Miglior album in dialetto, il più votato è stato ENZO GRAGNANIELLO con LO CHIAMAVANO VIENT’ ‘E TERRA (etichetta Arealive / Warner Music Italy). Gli altri candidati erano: Francesco Di Bella (‘O diavolo); Elsa Martin e Stefano Battaglia (Sfueâi); Setak (Blusanza); Raffaello Simeoni (Orfeo incastastorie); Sollo&Gnut (L’orso ‘nnammurato).

 

ALESSIO LEGA con NELLA CORTE DELL’ARBAT. LE CANZONI DI BULAT OKUDZAVA (Squilibri Editore) è risultato il più apprezzato per la categoria Interpreti di canzoni non proprie. Tra i finalisti: Roberto Michelangelo Giordi (Il sogno di Partenope); Ester Formosa & Elva Lutza (Cancionero); Olden (A60); Silvio Trotta (Confessioni di un musicante. Silvio Trotta canta Branduardi).

 

Per la Targa Tenco Album collettivo a progetto ha ottenuto maggiori consensi ADORIZA “VIAGGIO IN ITALIA. CANTANDO LE NOSTRE RADICI”. Gli altri progetti finalisti erano: Capo Verde Terra d’Amore Vol.8; Change your step. 100 artisti. Le parole del cambiamento; Faber Nostrum; Oniric Chopin ProsiMeloMetro N. 1.

 

Tutte le informazioni sulle Targhe Tenco si possono trovare all’indirizzo: www.clubtenco.it

 

Le Targhe verranno consegnate nell’ambito della Rassegna della Canzone d’Autore (Premio Tenco 2019) organizzata dal Club Tenco con il contributo del Comune di Sanremo, SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, Casinò di Sanremo, Regione Liguria, Camera di Commercio delle Riviere di Liguria e Coop Liguria, in programma al Teatro Ariston di Sanremo dal 17 al 19 ottobre.

Altri articoli della stessa categoria

  • Il canto libero di Battisti online

    Come annunciato dal Corriere della sera, sarà possibile ascoltare Lucio Battisti online. Cade, così, l'ultmio tabù legato alla diffusione della sua musica

  • space oddity

    Per festeggiare i cinquant'anni di uno dei grandi successi di Bowie esce oggi un cofanetto speciale  intitolato David Bowie: Space Oddity

  • lo suonava Gazzelloni

    Risulta alquanto singolare che una delle soluzioni di cruciverba più cercate su Google sia proprio quella relativa al quesito lo suonava Gazzelloni.

  • asini volanti Luca Bonaffini

    "Di mare, di terra, di fuoco, di cielo", sesta traccia dell'ultimo album di Luca Bonaffini (IL CAVALIERE DEGLI ASINI VOLANTI) è ora anche un videoclip.