Corso di chitarra: istruzioni preliminari

corso di chitarra

La decisione di iniziare a frequentare un corso di chitarra è un primo passo verso la conoscenza dello strumento, ma occorre essere consapevoli di alcuni aspetti che caratterizzano questo percorso di apprendimento per essere preparati al meglio e affrontarne le inevitabili difficoltà con la dovuta serenità e atteggiamento positivo.

 

Prima di frequentare un corso di chitarra è opportuno fissare degli obiettivi di crescita definiti e chiari che mettano il corsista nelle condizioni di scegliere il percorso che meglio si attaglia alle proprie esigenze e aspirazioni. Si può decidere di iniziare a seguire un corso di chitarra con motivazioni molto diverse come strimpellare con amici, solo come bagaglio di conoscenza personale, per poter suonare in una band, fino all’aspirazione massima di farne una professione per la vita. Come è facile capire, ognuno di questi obiettivi richiederà un impegno e una dedizione diverse crescente con il crescere delle ambizioni. Fermo restando che, magari frequentando un corso di chitarra qualificato, anche chi era partito con una idea più amatoriale dell’uso dello strumento possa arrivare ad appassionarsi fino a raggiungere obiettivi ben più significativi.

 

Come ogni percorso di studio, anche quello proposto da un corso di chitarra presenterà delle difficoltà, che se non ben motivati potrebbero indurre alcuni ad abbandonare sentendosi inadeguati. Una forte motivazione di fondo e la spinta a migliorarsi continuamente sono decisivi per superare questi momenti e riuscire a proseguire nello studio. A corroborare motivazione e ricerca del miglioramento dovrà esserci, proprio la consapevolezza che le difficoltà non mancheranno e che nessun chitarrista, anche il più dotato tecnicamente, si sentirà mai soddisfatto e arrivato alla totale padronanza dello strumento, che pone sempre nuove sfide anche alla luce delle innovazioni tecniche che offrono sempre nuove possibilità di personalizzare e arricchire il proprio stile musicale.

 

Il fattore tempo da dedicare quotidianamente allo studio e all’esercizio dello strumento è determinate per mettere a frutto quanto trasmesso da un corso di chitarra. Esistono, per fortuna, dei corsi che forniscono esercizi che permettono di mettere a frutto anche i il poco tempo che si ha disposizione. Fondamentale, per ottenere dei risultati apprezzabili è, in ogni caso, cercare di ritagliarsi anche poco tempo ma con costanza quotidiana.

 

Ogni buon corso di chitarra dovrà fornire oltre all’indispensabile approccio pratico anche delle basi di teoria musicale che si dimostreranno utili per padroneggiare al meglio lo strumento.

 

Oggi la possibilità di scegliere un buon corso di chitarra è aumentata notevolmente anche grazie alla rete. Ecco perché per iniziare a suonare la chitarra è sempre utile sceglierne uno evitando l’approccio fai da te.

 

È sempre estremamente utile accompagnare lo studio di un corso di chitarra con l’ascolto di musica di vari generi e stili. Anche in questo la rete ci viene incontro offrendoci a portata di clic un catalogo sterminato di ascolti che consentono un proficuo raffronto di stili, tecniche e influenze.

 

Una crescita personale delle proprie capacità potrà essere stimolata, oltre che dalla frequenza di un corso di chitarra, anche dalla possibilità di esercitarsi e suonare insieme a chitarristi più esperti per avere la preziosa occasione di apprendere con gli occhi trucchi e tecniche nuove.

Altri articoli della stessa categoria

  • accordi

    Cosa sono gli accordi, come costruirli e come rivoltarli

  • Una guida pratica per leggere correttamente le tablature per chitarra

  • accordi chitarra

    Una guida per la lettura e la corretta interpretazione degli schemi degli accordi di chitarra 

  • Il pentagramma vuoto è uno dei supporti indispensabili e di cui occorre dotarsi per iniziare a studiare la musica.