Lezioni di chitarra per tutte le età

Per molto tempo, una certa cultura accademica, ha sostenuto che prendere lezioni di chitarra era possibile solo attraverso uno studio precoce a partire dalla più tenera età. In realtà l’esperienza fornita dai tanti corsi di musica, che sempre più numerosi fioriscono in questi ultimi anni anche grazie al web, ha dimostrato che non solo è possibile prendere lezioni di chitarra ad ogni età ma che è possibile raggiungere anche livelli di apprendimento davvero sorprendenti.

 

 

Quello che può davvero incidere e determinare un sostanziale gap tra prendere lezioni di chitarra da bambini o da adulti è, semmai, l’atteggiamento mentale nell’approcciarsi a questo tipo di studio. Il bambino, scevro da sovrastrutture mentali, si accosta allo studio della musica con atteggiamento ludico e libero da obbiettivi come quello di padroneggiare subito e bene lo strumento, cosa che avviene spesso nel caso degli adulti che iniziano lo studio proiettandosi già come stelle del firmamento della musica. Questo diverso atteggiamento favorisce un approccio graduale e di continua scoperta del bambino rispetto all’ansia da prestazione e raffronto che può assillare da subito l’adulto.

 

 

Bisogna considerare che proprio la fretta e l’impazienza possono essere i peggiori nemici nell’imparare la musica. Questo perché quello musicale è un apprendimento teorico ma soprattutto pratico che richiede un costante e paziente esercizio. L’esercizio quotidiano è di fondamentale importanza perché fa acquisire quegli automatismi e quella coordinazione che consentiranno di affrontare le difficoltà tecniche con naturalezza.

 

 

L’impazienza dell’adulto si proietta costantemente nell’acquisizione di cognizioni nuove per acquisire una padronanza elevata dello strumento in minor tempo possibile, anziché consolidare i progressi acquisiti nel tempo necessario.

Altro elemento determinante e da coltivare per mettere a frutto le lezioni di chitarra in età adulta e che, laddove, invece, sia carente, lo può rendere più difficoltoso rispetto ad una più precoce, è la fiducia in se stessi. Spesso si innesca un non confessato complesso di inferiorità da parte degli adulti rispetto ai compagni di studio più giovani, considerati automaticamente più capaci e meno limitati perché considerati favoriti in termini per età, disponibilità di tempo e minori impegni e imprevisti.

 

Proprio perché la vita adulta risulta più impegnativa e meno favorevole allo studio dello strumento da un punto di vista materiale, non si deve incorrere nell’errore di mettersi in competizioni con in compagni di corso più giovani, cercando, invece, di metter a frutto al meglio le lezioni di chitarra ricorrendo all’intelligenza e alla necessaria pianificazione.

 

Mettere a frutto al meglio le lezioni di chitarra, significa porsi preliminarmente degli obiettivi precisi e realistici che tengano conto della propria disponibilità e comunicarli anche al proprio maestro per individuare la strategia di apprendimento migliore per perseguirli al meglio e nei tempi giusti.

 

Molto spesso, infatti, quando non c’è chiarezza su questo punto, maestro e allievo rischiano di non intendersi innescando in quest’ultimo sfiducia e la falsa convinzione di non essere “portato” per la musica che lo spinge ad abbandonare le lezioni di chitarra senza concludere il percorso di studio.

 

Prendere lezioni di chitarra rappresenta un percorso di apprendimento e questo implica una ridefinizione continua delle proprie competenze e dei propri orizzonti. Nella pratica questo si traduce anche in una continuo riallineamento di quegli obiettivi iniziali. In base alla risposta del proprio allievo di lezioni di chitarra il maestro può spingerlo a coltivare obiettivi più realistici o ad alzare l’asticella delle proprie ambizioni. Importante è sempre essere consapevoli di ciò che si desidera.

 

Seguire con profitto lezioni di chitarra si può, a patto di coltivare passione e fiducia in se stessi e nel proprio maestro dandosi un orizzonte di tempo minimo sufficientemente ampio per entrare nelle dinamiche che questo tipo di insegnamento richiede.