-->

Aled Jones canta in un suggestivo e riuscitissimo duetto con la sua voce giovanile

La voce acuta di quando era bambino e quella baritonale dell’età adulta di Aled Jones si uniscono in armonia, per una sublime e commovente Ave Maria, in esperimento che commuove e perfettamente riuscito nella resa musicale.

Aled Jones (Bangor, 29 dicembre 1970) è un cantante, attore e conduttore televisivo gallese. Si afferma fin da bambino come celeberrima voce bianca. Ha quindi una carriera di successo come cantante (baritono), attore e presentatore di popolari programmi alla radio e alla televisione britanniche.

In un suggestivo esperimento musicale e canoro reso possibile dalla tecnologia, l’artista gallese ha voluto unire la sua attuale voce baritonale con la sua voce giovanile registrata più di 35 anni fa, in un sorprendente duetto che attraverso i decenni.

"Essere in grado, attraverso le meraviglie della tecnologia, di unire le mie voci, quella giovanile e quella adulta, è stata un'esperienza surreale, emozionante e unica", ha detto Aled. “Nessuno è mai riuscito a farlo in questo modo prima.

“Credetemi, se dico che, esibirsi con il “piccolo Aled”, è un’esperienza molto speciale, che cambia la vita. Il piccolo Aled appartiene certamente al passato, ma è anche molto presente in quello che sono adesso”.

Aled ha registrato il suo ultimo album, One Voice: Full Circle, dopo aver scoperto le registrazioni del proprio canto contenute in un documentario di 40 anni fa, del 1983.

L'album contiene 10 duetti, insieme ad alcuni dei più grandi successi di Aled, materiale bonus e una bellissima versione per pianoforte solo di Walking In The Air con lo stesso Aled al pianoforte.

"Quando è uscito il primo album non avevamo idea che avrebbe funzionato: è stata un'idea che è venuta a me e al mio produttore", ha dichiarato il cantante.

“Così siamo andati in studio e la prima canzone che abbiamo cantato, il sentimento, l'emozione e tutto quello che avevo da ragazzo era esattamente lo stesso che ho ritrovato da adulto. C'erano solo alcune ottave di differenza”.

“E questo suppongo sia l’aspetto più rilevante di tutta questo lavoro. Ci sono brani musicali che non cantavo da più di 30 anni e mi hanno riportato indietro nel tempo. E tornare indietro e rivisitare queste canzoni che non cantavo così da molto tempo è stato un vero piacere. E ha funzionato alla grande, perché sono migliorato con le armonie, posso dire di essere migliorato contando con il piccolo Aled, quindi, questo è il miglior album che io abbia mai realizzato”.

lezioni
lezioni