Giri armonici con la chitarra: il giro di Sol

In questa lezione ci occupiamo del giro di Sol, uno dei due giri armonici, insieme al giro di Do, che permette di cominciare a familiarizzare con alcune degli accordi base della chitarra e a suonare già un buon numero di canzoni del repertorio pop che proprio su questo sequenza di accordi si basano.

 

giro di sol

Solitamente esistono due giri armonici, il giro di Sol e quello di Do, con cui ogni principiante viene introdotto alla studio della chitarra. Questo per l’ovvia ragione che sono piuttosto semplici da eseguire (non si incontrano, ad esempio accordi con il barrè, che invece si trovano in altri accordi) e quindi costituiscono un ottimo allenamento per cominciare a prendere confidenza con molti degli accordi di base per chitarra rinforzando le dita e l’abilità di esecuzione, senza contare che, una volta padroneggiati, consentono di suonare da subito una grande quantità di canzoni appartenenti al repertorio della musica leggera e, ad un livello più avanzato, sono la base dell’improvvisazione.

 

giro di sol

Cos’è un giro armonico

 

Innanzitutto, occorre partire dalla definizione di giro armonico, intendendo con tale termine una successione di quattro accordi basati su di una tonalità precisa all’interno di regole altrettanto precise. Queste regole vogliono che i giri armonici corrispondono agli accordi che si trovano sul I, II, V e VI grado della scala maggiore di riferimento. La successione secondo la quale vengono concatenati è la seguente:

1 – Accordo di I grado (di Tonica)

2 – Accordo di VI grado

3 – Accordo di II grado

4 – Accordo di V grado (di Dominante)

Per esemplificare quanto fin qui detto possiamo prendere come riferimento la scala di Do maggiore (DO – RE – MI – FA – SOL – LA – SI – DO), sul primo grado (la prima nota che si incontra) avremo il DO, sul sesto il LA min, sul secondo il RE min, sul quinto il SOL. Occorre precisare che la pratica si discosta spesso dalla teoria, nel senso che molto spesso si possono trovare le cosiddette sostituzioni di accordi che variano lo schema di base appena riportato.

Come scrive Luca Ricatti: “Il senso di un giro armonico sta nel creare una tensione crescente, portarla all’apice (con l’accordo di dominante) e poi risolvere tornando all’accordo iniziale, che è privo di tensione (accordo di tonica). E così la sequenza può andare avanti all’infinito, in un gioco di oscillazione continua tra tensione e calma. Questo è molto utile a creare una dinamica “emotiva” in un brano musicale”. (cfr. https://www.lucaricatti.it/giro-di-do-giro-di-sol/)

Una caratteristica dei giri armonici e dunque anche del giro di Sol per dare maggior risalto alla concatenazione armonica tra V e I grado, consiste nel fatto che l’accordo del V grado non viene suonato nella sua forma maggiore ma come un accordo di settima.

 

giro di sol

Il giro di Sol

 

Andando a vedere nello specifico il giro di Sol, possiamo dire che esso dai seguenti quattro accordi:

Sol (I grado)

Mi minore (IV grado)

La minore (II grado)

Re7 (V grado)

Come già accennato in apertura il giro di Sol non presenta accordi con barrè e vediamo come eseguire i singoli accordi.

 

Sol maggiore

 

giro di sol

Per eseguire l’accordo di Sol in prima posizione l’indice della mano sinistra schiaccia la quinta corda al secondo tasto, mentre il medio schiaccia la sesta corda in corrispondenza del terzo tasto e l’anulare, infine, sempre sul terzo tasto, abbassa la prima corda. La seconda, la terza e la quarta corda andranno lasciate libere di suonare a vuoto.

 

Mi minore

 

giro di sol

Il secondo accordo del giro di Sol è, come abbiamo visto, il Mi minore, che si esegue schiacciando con l’anulare la quinta corda al secondo tasto, mentre il medio, sempre sullo stesso tasto, preme la quarta corda. Prima, seconda, terza e sesta corda vanno suonate a vuoto cioè libere.

 

La minore

 

giro di sol

Il La minore si esegue schiacciando con l’indice la seconda corda al primo tasto mentre in corrispondenza del secondo tasto l’anulare abbassa la terza corda e il medio la quarta corda. La prima e la quinta corda vanno suonate libere, la sesta corda non va suonata (come segnalato dalla x del diagramma).

 

Re7

 

giro di sol

Il quarto accordo del giro di Sol è, infine, il Re7 che si esegue posizionando l’indice in corrispondenza del primo tasto a schiacciare la seconda corda, mentre il medio, collocato al secondo tasto, pigia sulla terza corda, e infine, l’anulare, sempre sul secondo tasto, abbassa la prima corda.

Si tratta di un accordo aperto e quindi, la quarta corda dovrà essere suonata a vuoto, cioè libera, mentre quinta e la seta corda non dovranno essere suonate (come segnalato dalle due x del diagramma).

 

lezioni
lezioni