Le scale pentatoniche alla chitarra

La scala pentatonica è molto importante e utile per i chitarristi, in quanto i suoi box sono facili da imparare e la sua struttura fornisce un allenamento ideale per acquisire agilità delle dita sulla tastiera e, in particolare, per la tecnica del mignolo, oltre ad esercitare un attimo addestramento per l’orecchio musicale.

 

pentatonica chitarra

Come già visto in un precedente lezione la scala pentatonica è un particolare tipo di scala priva di semitoni, per questo detta viene anemitonica e costituita da soli cinque gradi.

Altro elemento caratterizzante questo tipo di scale è rappresentata dal fatto che ciascuna delle cinque note che le compongono può essere una nota finale e tonica. A rigore, è improprio parlare di modi differenti, ma è comunque evidente “come nella scala pentatonica siano contenuti i due modelli tonali” maggiore e minore (cfr. Wikipedia).

La pentatonica "maggiore" è quella con una terza maggiore tra i primi tre suoni, ed è in pratica basata su una scala diatonica maggiore senza il quarto ed il settimo grado. In altre parole, la pentatonica maggiore sarà costituita dei gradi I – II – III – V e VI della scala maggiore e conterrà, la successione intervallare costituita da:

 Tonica

 Seconda maggiore

 Terza maggiore

 Quinta giusta

 Sesta maggiore

Vengono poi chiamate "minori" le pentatoniche costruite su una scala minore naturale priva del secondo e del sesto grado. La pentatonica minore si basa sui gradi  I – III – IV – V e VII della scala minore e conterrà, a sua volta, i seguenti intervalli musicali:

Tonica

Terza minore

Quarta giusta

Quinta giusta

Settima minore

 

La scala Pentatonica come vediamo presenta degli intervalli molto ampi che le derivano le ben note qualità di "incisività" e "robustezza".
Queste qualità le derivano anche dal fatto che i suoi suoni sono cinque sovrapposizioni di quinta giusta, che guarda caso è l'intervallo armonico per eccellenza. Prendendo ad esempio la nota DO, volendo prendere la nota che sta una 5a sopra, otterremo SOL, poi prendiamo la 5a del SOL, cioè RE, e così per LA e MI.

Essa è molto importante per un chitarrista in quanto i suoi Box sono molto facili da imparare, la sua struttura è ideale per cominciare ad allenare le dita a correre sulla tastiera e in particolare è utile per la tecnica del mignolo. Come se non bastasse essa ha una forte capacità didattica per il nostro orecchio musicale in quanto ci abitua a "sentire" più facilmente l'attrazione che esercitano le note principali.

Qua sotto vengono riportati tutti gli schemi delle scale Pentatoniche Maggiore e Minore di Do con evidenziate le rispettive toniche (rosso).

 

 Scala pentatonica maggiore

pentatonica chitarra

Box I

pentatonica chitarra

BOX I, tablatura in tonalità di Sol:

pentatonica chitarra

Box II

pentatonica chitarra

BOX II, tablatura in tonalità di Sol:

pentatonica chitarra

Box III

pentatonica chitarra

BOX III, tablatura in tonalità di Sol:

pentatonica chitarra

Box IV

pentatonica chitarra

BOX IV, tablatura in tonalità di Do:

pentatonica chitarra

Box V

pentatonica chitarra

BOX V, tablatura in tonalità di Do:

pentatonica chitarra

 

La pentatonica minore presenta le medesime diteggiature della maggiore, a cambiare è solo la nota che consideriamo tonica. Sotto vengono riportate comunque tutte le diteggiature relative alla pentatonica minore, le tablature sono identiche (naturalmente) a quelle dei BOX della pentatonica maggiore.

 

Pentatonica minore

pentatonica chitarra

Box I

pentatonica chitarra

Box II

pentatonica chitarra

Box III

pentatonica chitarra

Box IV

pentatonica chitarra

Box V

pentatonica chitarra

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte articolo: http://theguitarwizard.com/s_pentatonica.html

lezioni
lezioni