I mantra del Dalai Lama in musica

Annunciata la pubblicazione per il prossimo 6 Luglio di Inner World, un album di mantra, canti e musica eterea del Dalai Lama, anticipato in questi giorni dal brano Compassion.

 

mantra in musica

 

Il Dalai Lama, il cui messaggio di umanità, armonia e pace trasmesso con un sorriso ha conquistato milioni di seguaci globali, per celebrare il suo 85 ° compleanno, il prossimo 6 Luglio, pubblica un album di mantra musicati.

L’album, che sarà prodotto dall’etichetta Khandro Music e HitCo Entertainment di L.A. Reid, si intitola Inner World (Mondo interiore) e al suo interno presenta undici tracce che ai mantra dei sette Buddha e alle conversazioni che toccano temi come la saggezza, il coraggio, la guarigione e i bambini, mescola un accompagnamento musicale eseguito su oltre 30 strumenti musicali. Il risultato è una musica eterea dai decisi influssi New Age che costituisce un tappeto sonoro che con levità accompagna gli insegnamenti del leader religioso.

Secondo quanto riferito da The Associated Press, l’idea dell’album fu suggerita per la prima volta da Junelle Kunin all'ufficio del Dalai Lama anni fa, dopo aver cercato invano in rete una musica abbinata agli insegnamenti del leader tibetano per favorire la propria concentrazione. L’idea, inizialmente respinta, è stata riproposta da Kunin durante un viaggio in India del 2015 tramite una lettera che ha consegnato a uno degli assistenti del Dalai Lama. Questa secondo tentativo è andato a buon fine e si è potuto avviare il progetto che ha richiesto cinque anni di lavorazione per poter vedere la luce.

 

mantra in musica

Il Dalai Lama e la musica

 

Sua Santità, non solo ha accettato di partecipare al progetto, ma ha mostrato grande entusiasmo come ha raccontato Kunin ai giornali neozelandesi: “Non l'avevo mai sentito parlare così. La sua voce era davvero ispirata quando mi ha parlato della musica. Gli brillavano gli occhi. Mi ha detto che la musica può davvero aiutare le persone in un modo unico; può trascendere le differenze e riportarci alla nostra vera natura e al nostro buon cuore”. Insomma, la musica è più forte di lui. Parola del Dalai Lama.

In maniera non programmata ma inaspettata, il progetto è stato portato a termine in questa particolare fase storica che vede un pianeta provato dalla pandemia di COVID-19 e sconvolto dalle rivolte innescate dagli omicidi razziali negli Stati Uniti.

“Lo scopo di questo progetto è di aiutare le persone. Non è un progetto buddista, è aiutare le persone comuni come me, anche se sono buddista”, ha commentato Junelle. “I messaggi non potrebbero essere più toccanti per il nostro attuale clima sociale e bisogni come umanità”.

 

mantra in musica

Inner World

 

L’album, concepito da Junelle Kunin, ha visto la realizzazione grazie all’aiuto del marito di quest’ultima Abraham, musicista che ha coprodotto il lavoro, oltre a suonare chitarra, percussioni e synth. Kunin ha aggiunto la voce a tre brani, tra cui "Purification".

Il musicista ha scritto la parte di piano di questa traccia, pensando a sua madre ricoverata in ospedale durante l’emergenza pandemica. “Pensavo davvero che l'avremmo persa. E così ho scritto quello che avrei voluto che sentisse prima di morire”, ha affermato Kunin. La madre è poi riuscita a superare la malattia, ma pochi giorni dopo è venuto a mancare il nipote della coppia. Il brano è stato dedicato a lui.

Decine di musicisti hanno aderito al progetto e tra questi anche l’acclamata suonatrice di sitar Anoushka Shankar (figlia di Ravi Shankar) che fa un'apparizione come ospite nell'album, suonando in "Ama La", un brano in onore delle madri. “Quello che mi è stato dato è stata una bellissima traccia vocale (del Dalai Lama). [...] Le sue parole hanno un forte potere evocativo.  [...] In un certo senso è stato semplice e spontaneo suonarci sopra e provare ad aggiungere un accompagnamento musicale a quelle parole”.

 

Compassion

 

Proprio in questi giorni è stata resa pubblica una prima traccia dal titolo Compassion in cui si può avvertire quel flusso decisamente New Age generato dall’uso di strumenti eterei, cui si accennava in aperura, che trova un ancoraggio nel basso costante e nel groove di batteria che la voce del Dalai Lama cavalca perfettamente mentre canta il mantra sanscrito, "Om mani padme hum", uno dei più celebri e conosciuti al mondo, il mantra della compassione e della misericordia.

L’album include anche un libretto di accompagnamento pieno di intuizioni speciali dietro ogni mantra del venerabile Robina Courtin e opere d’arte esclusive del duo neozelandese Ella Brewer e Tiffany Singh che fonde stili tibetano e contemporaneo. I proventi netti di Inner World saranno devoluti a beneficio del Mind & Life Institute e dell’apprendimento sociale, emotivo ed etico (SEE Learning), un programma educativo internazionale sviluppato dal Dalai Lama con la Emory University.

 

Elenco delle tracce di Inner World

1. “One Of My Favorite Prayers”

2. “The Buddha”

3. “Compassion”

4. “Courage”

5. “Ama La” feat. Anoushka Shankar

6. “Healing”

7. “Wisdom”

8. “Purification”

9. “Protection”

10. “Children”

11. “Humanity”

lezioni
lezioni